Epilogo: Ghost Town

La mano del Signore fu sopra di me e il Signore mi trasportò mediante lo Spirito e mi depose in mezzo a una valle piena d’ossa. Mi fece passare presso di esse, tutt’attorno; ecco erano numerosissime sulla superficie della valle, ed erano anche molto secche.
Mi disse: «Figlio d’uomo, queste ossa potrebbero rivivere?» (Ez 37, 1-3)

La corsa all’oro aveva un epilogo. Le boom town, che si erano popolate vertiginosamente alla notizia della scoperta del prezioso metallo, altrettanto velocemente si spopolavano. Ne rimanevano rovine tra le quali si aggiravano solo fantasmi.

Mi sono ritrovato qualche tempo fa a camminare per le vie del paese dei miei nonni, un piccolo paese dell’Appennino arroccato su uno sperone di roccia che domina la valle del Biferno. Le porte delle case erano chiuse, chiuse da anni. Le stesse case portavano i segni del tempo che non perdona. Per strada non c’era nessuno. I pochi abitanti risiedono nella parte bassa del paese, quella nuova. Mi sono ricordato della vita che lo animava quando nell’età dell’infanzia vi ho vissuto prima per più di un intero anno e poi per diversi mesi l’anno fintanto che i miei nonni sono rimasti in vita Le vie ed i vicoli erano pieni di gente. Ora a popolarli sono solo i miei ricordi che con il passare degli anni si trasformeranno anche loro in spettri.

Ho girato in moto nel mio West a lungo e molti sono i paesi semiabbandonati se non abbandonati del tutto. Un’epoca si è chiusa. Un’epoca durata a volte più di un migliaio di anni, ora non è più. Se ci penso è il destino di ogni storia quella di scolorire mano a mano e scomparire nella notte dei tempi. Mi hanno detto che c’è nostalgia in quello che scrivo. Non so se sia vero. A me pare che più passa il tempo più io mi sento un estraneo in questo nuovo mondo, un fantasma, un degno abitante di una Ghost Town. Per una singolare coincidenza di parole: A Ghost Rider 

DSC_6773

So, so you think you can tell
heaven from hell?
Blue skies from pain?
Can you tell a green field
from a cold steel rail?
A smile from a veil?
Do you think you can tell?
And did they get you to trade
your heroes for ghosts?
Hot ashes for trees?
Hot air for a cool breeze?
Cold comfort for change?
Did you exchange a walk on part in the war
for a lead role in cage?

Album Epilogo: Ghost Town

13 Ghost Town – gpx track

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...